PROTOCOLLO DI INTESA CON L'UNIVERSITA'

icon
PROTOCOLLO DI INTESA CON L'UNIVERSITA' di Tor Vergata

La Casa di Cura, viste le sue notevoli potenzialità in termine di attività clinica e capacità dei suoi medici, da molti anni è stata individuata come unità di supporto clinico e didattico dalle varie Università romane. Ad iniziare dalla metà degli anni '90 le Scuole di Specializzazione in Ginecologia ed Ostetricia delle Università Tor Vergata e Sapienza, per molti anni, ne hanno riconosciuto le peculiarità e, con costanza, vi hanno inviato i propri specializzandi che miglioravano, in questa sede, la loro preparazione ed acquisivano, oltre alle tecniche del settore anche quel patrimonio di rapporti umani per i quali Santa Famiglia è nota.
Dal 2012, invece, si è passati, di comune accordo fra le parti, ad un rapporto di partenariato diretto con l'Università Tor Vergata, modificando nettamente l'iniziale collaborazione ed istituendo un Dipartimento di Ginecologia ed Ostetricia a guida universitaria. Tale rapporto ha permesso che fosse assegnato un Professore Ordinario della stessa Università alla Direzione del Dipartimento coadiuvato da un Professore associato ed un Professore aggregato, con il relativo personale tecnico di supporto.
Questa presenza, unita alle grandi professionalità già in sede, ha permesso di migliorare le già ottimali performance offerte, attraverso l'istituzione ed il trasferimento di quelle peculiarità che sono tipiche di una struttura universitaria. Si sono organizzate delle riunioni specialistiche, con cadenza mensile, aperte a tutto il personale (al quale si sono aggiunti medici provenienti da altri ospedali e, a volte, anche familiari di degenti interessati a qualche argomento specifico), per permettere un costante aggiornamento ed un affinamento delle procedure. Si sono istituiti dei protocolli clinici, condivisi da tutti ed approvati dalla Direzione Sanitaria, che, semestralmente, vengono aggiornati, attraverso una valutazione critica delle scoperte scientifiche piuù recenti. Ciò allo scopo di garantire sempre la più elevata ed aggiornata offerta assistenziale. Sono stati organizzati degli incontri congressuali anche in sede, con la presenza di illustri relatori che hanno discusso sulle varie procedure cliniche e sul loro impatto nella pratica giornaliera. Inoltre i nostri medici sono stati invitati nei più importanti congressi medici italiani richiedendo, poi, che esprimessero le conoscenza acquisite in incontri interni di aggiornamento. E' in attività anche un costante invio, via internet, delle novità o dei problemi insorti nelle principali aree ostetrico ginecologiche, non solamente attraverso una distribuzione di lavori scientifici pubblicati, ma anche con la lettura e commento dei siti istituzionali (Ministero Salute, Associazione Italiana del Farmaco - AIFA -). In particolare si da risalto alle informazioni sui farmaci in uso e sui possibili effetti collaterali.
Sono state temporaneamente allestite sale nelle quali, con manichini all'uopo preparati, i nostri medici e le ostetriche si esercitano nell'utilizzo di nuove tecniche assistenziali.
La struttura entrerà a far parte, dal mese di Novembre 2016, sostituendosi al Fatebenefratelli - Isola Tiberina, di una rete nazionale denominata "Filo Rosso" nella quale risponderà, in via telefonica, ai quesiti delle coppie, in relazione a dubbi sulla gestione dei farmaci in gravidanza, dei contaminanti dell'aria e dei cibi ed il loro riflesso sul feto e sul neonato. Tale rete vede presenti importanti centri nazionali (Università di Milano, Università di Napoli "Federico II", Polo Universitario Servizio di Genetica Medica di Bari - S. Giovanni Rotondo) coordinati da un'associazione (Associazione Studio Malformazioni - ASM -) che opera a livello nazionale da circa trent'anni ed il cui Presidente Scientifico è il nostro Direttore del Dipartimento.
La presenza di una struttura a conduzione universitaria permette anche di favorire l'utilizzo di tecnologie estremamente avanzate, sia in campo ecografico, essendo presente fra il personale universitario il Presidente della Società Italiana di Ecografia Ostetrica e Ginecologica (SIEOG), sia, ad esempio, in altri campi della chirurgia ginecologica, introducendo anche tecniche di visualizzazione tridimensionale in laparoscopia.
Infine, sempre in questo quadro collaborativo, sono state aperte convenzioni con la Scuola Infermieri di Tor Vergata-Bambino Gesu', con il Dottorato di Ricerca in Medicina Prenatale e con altre istituzioni didattiche.